Translate

Translate

lunedì 23 febbraio 2015

PLUMCAKE CAROTE E NOCI



Cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, consigliano gli esperti: ma come si fa a consumarne tanta se non abbiamo la possibilità di pranzare a casa o di fare i canonici cinque pasti? La soluzione potrebbe essere quella di inserirne una certa quantità a colazione....

Oggi vi proporro', quindi, il plumcake alle carote e noci.
E' un dolce sano e genuino, assolutamente perfetto per la colazione di tutta la famiglia, soprattutto quella dei bambini e di chi, durante il giorno, svolge lavori impegnativi fisicamente o intellettualmente. 
La carota insieme alle noci renderanno questo dolce ancora più nutriente. 
Le carote infatti sono ricche di vitamina A e di betacarotene. 
Mentre le noci apportano benefici a livello cardiaco e mantengono basso il livello di colesterolo “cattivo” nel sangue. La carota inoltre regala al dolce quel suo particolare colore e soprattutto tanta tanta dolcezza!


                                      PLUMCAKE CAROTA E NOCI


INGREDIENTI:

  • 200 g di carote
  • 200 g di farina
  • 140 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 1 bustina di lievito
  • 80 g di noci sgusciate 
  • zucchero a velo
  • 3 uova
  • 1 limone

PROCEDIMENTO:

Cominciamo con le carote, pelatele, lavatele e grattugiatele a julienne sottilissime.
Frullate grossolanamente le noci con metà dello zucchero e mette sia le noci che le carote da parte.





Scaldate il burro a bagnomaria e fate raffreddare. 
In una terrina montate i tuorli con lo zucchero rimasto, aggiungete il burro fuso tiepido, le noci tritate, la scorza grattugiata del limone e le carote ben strizzate. 


Mescolate tutti gli ingredienti, quindi fate scendere a pioggia la farina attraverso un setaccio, mescolate, unite anche il lievito e amalgamate. 
Montate a neve gli albumi e incorporateli al composto. 
Foderate lo stampo per plumcake con carta da forno e versatevi il composto. Infornate a 180° per 35 minuti. 
A cottura ultimata, lasciate raffreddare il dolce sulla gratella e cospargete il dolce con lo zucchero a velo.



Sapevate che

- Se comprate un mazzo di carote con le foglie, vale la pena staccarle prima di metterle in frigo. Perché? Il ciuffo di foglie verdi si comporta come una specie di vampiro: durante la conservazione succhierà le vitamine prima che voi riusciate a mangiare la radice. 

L'ANGOLO DEL BAMBINO...
I bambini odiano le verdure. Le mamme fanno di tutto per provare a introdurle nella dieta del proprio figlioletto. Eppure un modo semplice per fare amare la frutta e la verdura anche ai più piccoli esiste: basta animarle, trasformando con un tocco di fantasia i propri piatti vegetariani in buffi animaletti o, magari, in personaggi dei cartoni animati....

- I conigli sono proverbiali divoratori di carote e tra i roditori famosi troviamo: 

Bugs Bunny, appare per la prima volta sugli schermi nel 1940 nei cartoni animati della serie Looney Tunes;
Tamburino, in realtà è un leprotto, è il migliore amico di Bambi, sugli schermi americani per la prima volta nel 1942 nel film di animazione della Walt Disney, ma salterellava già dal 1923 tra le pagine del romanzo di Felix Salten intitolato Bambi, A life in the woods;
Roger Rabbit, l'Italia lo scopre nel 1988 grazie al film Chi ha incastrato Roger Rabbit?;
Peter Coniglio, nasce nel 1893 ed è protagonista di una nota serie di fiabe illustrate per bambini scritte da Helen Beatrix Potter;
Mashimaro, coniglio grassottello anime di origine coreana, il suo nome è una storpiatura dei dolciumi soffici e zuccherosi conosciuti come marshmallow.

C’è una mamma che ha trovato un modo davvero originale per convincere le proprie bimbe a mangiare frutta, verdura e cibi sani: portare in tavola dei piatti che raccontano una favola....


ecco a voi il link....  http://www.facebook.com/iamleesamantha




domenica 22 febbraio 2015

PIADINA ROMAGNOLA

Salve, il  post di oggi parla di come una serata piovosa,fredda e noiosa, possa diventare divertente facendo preparare al proprio bambino delle squisite piadine;  calda e serena, assaporando la cenetta davanti al caminetto acceso con della brace che arde ed un buon bicchiere di vino rosso....

                                           PIADINA ROMAGNOLA

Ingredienti per 11 piadine:


  • 1 kg di farina "0"
  • 200 gr di strutto ( suggerisco di acquistarlo fresco al banco salumi o in macelleria)
  • 30 gr di sale
  • 26 gr di lievito di birra secco
  • 300 ml di latte
  • 100 ml di acqua ( o piu' per ottenere un impasto liscio ed omogeneo)








Preparazione

Unire tutti gli ingredienti con l'acqua ed  il latte fino ad ottenere un impasto abbastanza sodo (non lavoratelo eccessivamente perché si potrebbero formare delle bolle durante la cottura), fare riposare per circa 3-4 ore coperto con uno strofinaccio pulito.




















Suddividere l'impasto in pagnottelle che, una volta distese con il mattarello , devono formare delle "piade" di circa 25-30 cm. di diametro.
Lo spessore dipende molto dai gusti e può andare da due fino a cinque-sei millimetri (durante la cottura cresce).

















La piada deve essere cotta su di una teglia in ghisa o, ancora meglio, in terracotta ( io utilizzo il "testo romagnolo") sotto cui deve ardere un fuoco allegro perché la piadina deve essere cotta in fretta.


Mano a mano che la cottura procede in superficie si formano delle bolle medio-piccole più cotte che conferiscono l'aspetto caratteristico.E' bene "sforacchiare" entrambe le superfici della piadina con una forchetta per migliorare la cottura interna.Utilizzate un coltello lungo a lama larga per rigirare in senso orario e rivoltare spesso la piadina.

La piadina puo' essere mangiata da sola o farcita in vario modo: con pezzi di salsiccia cotti alla brace o alla piastra e cipolla; con affettati vari di suino; con la porchetta; con rucola e squacquerone; con erbette o verdure gratinate; con crema gianduiaconfetture o Nutella.







“Preparare insieme al bimbo pasta, torte e biscotti può essere stimolante e divertente”...
“E avere l’opportunità di assaggiare e far gustare a mamma e papà il risultato del proprio lavoro regalerà al piccolo una soddisfazione ancora più grande”.







BUONA SERATA..........
























mercoledì 18 febbraio 2015

PANNA COTTA

Mi devo scusare, ma non ho più avuto molto tempo per seguire il blog. 
Gli impegni della vita talvolta ci costringono ad allontanarci da quei momenti che per noi rappresentano un cantuccio, un dolce rifugio dove rilassarsi e staccarsi dalla routine di tutti i giorni. 
In questo post, una dolce ricetta che ho preparato al maritino il giorno di San Valentino.....

                            PANNA COTTA AI FRUTTI DI BOSCO


Ingredienti  x 10-11 stampini


  • 500 ml di latte intero
  • 500 ml di panna fresca
  • 100 gr di zucchero
  • 8 fogli di colla di pesce
per la salsa
  • frutti di bosco
  • 10 cucchiai di zucchero 
Mettere in ammollo i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti.
Unire in un pentolino il latte con la panna, lo zucchero e successivamente la colla ben strizzata.
Scaldare, ma non bollire.
Versare negli stampi e mettere in frigorifero per almeno 5 ore.

Salsa ai frutti di bosco:
cuocere i frutti con lo zucchero  e versare la salsa ( quando si e' ben raffreddata), a piacere,sulla panna cotta disposta in un piattino.

Buon appetito!!






 

venerdì 11 luglio 2014

PASTA DI SALE

Nelle giornate piovose o, comunque, quando tenete i vostri piccoli in casa , ecco che arriva lei, …la pasta di sale!


Quali sono i soggetti preferiti dai bambini? Sicuramente gli animali. Per una semplice realizzazione, potete procurarvi degli stampi da biscotti: basterà far stendere la pasta con un piccolo matterello, poi appoggiare gli stampi e ricavarne le sagome.
Alle bambine piacciono i fiori. La realizzazione è semplicissima: per ogni fiorellino basta ricavare 6 palline dall’impasto (la grandezza dipende da quanto grande vogliono il fiore), schiacciarne 5 con i polpastrelli per creare i petali. Poi si uniscono i petali con un pennellino bagnato e nel centro si mette la sesta pallina, solo leggermente schiacciata.
Altre idee? beh il vostro bambino avra' di certo tantissima fantasia!!!

 RICETTA DELLA "PASTA AL SALE"

Ingredienti:

  • 300 gr. di farina "00"
  • 300 gr. di sale fino
  • 185 gr. di acqua (circa)
  • tempere o coloranti alimentari
IMPASTARE GLI INGREDIENTI SINO AD OTTENERE UN IMPASTO OMOGENEO SENZA GRUMI, SE SI APPICCICA ALLE MANI AGGIUNGERE UN PO' DI FARINA.


COSI' SI OTTIENE LA PASTA NEUTRA MA SE LA SI VUOLE COLORATA AGGIUNGERE ALL'IMPASTO UN PO' DI COLORE A TEMPERA ( O COLORANTI ALIMENTARI O ANCORA SPEZIE....ZAFFERANO PER IL GIALLO, PAPRIKA PER IL ROSSO, IL CACAO PER IL MARRONE, ....)




TENERE SEMPRE LA PASTA AL RIPARO DALL'ARIA, RIPORLA NELLA PELLICOLA TRASPARENTE O IN UN CONTENITORE ERMETICO.

CUOCERE IL LAVORETTO IN FORNO CALDO A 100° CIRCA FINCHE' NON SI SARA' ASCIUGATO. ( UN ALTERNATIVA CONSISTE DI FARLA ASCIUGARE VICINO AD UN CALORIFERO O SEMPLICEMENTE ALL' ARIA AVENDO L'ACCORTEZZA DI GIRARE SPESSO LA VOSTRA CREAZIONE  PER  FARLA ASCIUGARE IN MODO OMOGENEO).

FINO AL MOMENTO DELLA COTTURA TENERE I MANUFATTI COPERTI, COSI' NON SI FORMERA' UNA CROSTICINA CHE PUO' CREARE SPACCATURE QUANDO LI SI METTERA' NEL FORNO CALDO.
PORTA CANDELA...UN IDEA CARINA PER L'ESTATE 













SE VOLETE POTETE POI USARE ,PER IL TOCCO FINALE ,UNA VERNICE PER DAS CHE RENDERA' IL TUTTO PIU' BRILLANTE!

BUON LAVORO E BUON DIVERTIMENTO!

giovedì 10 luglio 2014

POLPETTE SFIZIOSE AL TONNO E RICOTTA

Le polpettine di tonno sono una ricetta molto facile e veloce, adattissima a un pranzo estivo poco impegnativo,ottime anche fredde. 

Ideali anche per un menù dedicato ai bambini o per un pranzo veloce al lavoro.


Ingredienti per 4 persone
  • 400 gr di tonno sott'olio
  • 200 gr di ricotta 
  • 1 uovo
  • pane grattugiato quanto basta
  • 60 gr di formaggio grana grattugiato
  • Un ciuffo di prezzemolo fresco
  • Sale e pepe
  • Noce moscata
Preparazione:
Mettete a sgocciolare il tonno, poi trasferitelo in una capiente ciotola e aiutandovi con una forchetta riducetelo, insieme alla ricotta, in un composto cremoso e omogeneo. 
Sbattete l'uovo e incorporatelo all'impasto, aggiungete anche il prezzemolo finemente tritato, il grana grattuggiato e un pizzico di noce moscata.
Dopo aver amalgamato bene il tutto con un cucchiaio , formate con le mani delle polpette di media grandezza, passatele nel pangrattato e  adagiatele in una pirofila.
Infornatele a 180° per 30 minuti. Infine disponete le polpette di tonno e ricotta al forno in un piatto da portata, accompagnate a verdure fresche ( rucola, datterini, carote,....) a piacere.
BUON APPETITO









martedì 1 luglio 2014

FAMIGLIA IN VACANZA...PISTOIA E LE SUE MERAVIGLIE...

Salve mamme e papa'....di seguito un meraviglioso itinerario a Pistoia e provincia  attraverso il cammino lento, l’attività sportiva, l’arte, la gastronomia, la musica...
La straordinaria varietà di ambienti, la tranquillità dei luoghi tipica della provincia toscana, rendono la provincia di Pistoia la meta ideale per le famiglie con bambini.
Si può infatti passeggiare lungo sentieri di alberi monumentali, incontrare laghi e specchi d'acqua, cascate e torrenti, giardini tematici, fattorie didattiche, godere della pace e del silenzio della campagne...



Noi abbiamo soggiornato a "LE BACCANE" ,una piccola azienda agrituristica, situata a Castelmartini - Larciano (PT),a conduzione familiare che svolge ormai da anni attività didattica alle scuole e ai gruppi estivi. ( http://lebaccane.it/?lang=it)
Circondata dai colli del Montalbano è in un punto strategico della sua regione, vicine alle più belle città d’arte e storiche come Firenze,Siena,Pisa e Lucca. L’azienda dispone di 5 ettari e mezzo di vigneto chianti biologico e più di 600 piante di olivi in produzione,inoltre hanno innumerevoli animali da cortile come galline, anatre, piccioni, conigli, pony, pecore, capre e maiali nani.





La mattina deliziose colazioni confezionate in casa, e al ritorno dalle escursioni un tuffo rigeneratore nell'ampia piscina circondata da un paesaggio meraviglioso.
Per tutti il piacere di condividere questo con la famiglia ospitante, mai stanca di prestarsi per garantire all’ospite il meglio di ogni cosa e a farvi scoprire il gusto dell’accoglienza e della condivisione di cose semplici e antiche tradizioni...un’atmosfera da favola, colori, silenzio, aria tersa vi accompagnano nel soggiorno facendovi riscoprire il piacere della lentezza, dei rumori della natura...

Una vera oasi di quiete...per ritrovare il gusto vero della buona cucina di una volta e sorseggiare dell'ottimo vino; per riscoprire il piacere di sedersi a tavola e godere, senza fretta, della compagnia delle persone care...il tutto accompagnato dal sottofondo musicale di un meraviglioso jukebox... 






Le camere sono arredate con lo stile classico delle case di campagna, semplici, rustiche...non bisogna aspettarsi un posto di lusso:è una azienda agricola e come tale non ha i servizi di un hotel 5 stelle...in campagna non si va' con i tacchi a spillo!

Colgo l'occasione per dedicare questo post ad Angela, la proprietaria, sempre cortese e gentilissima....grazie alla passione, all’amore, all' impegno , alla dedizione e all'altruismo, riesce a rendere tutto ancora più speciale...
...e che dire della magnifica e genuina pizza fatta in casa e cotta direttamente da Angela nel forno a legna?


Ed ecco i posti da visitare...


ZOO DI PISTOIA

http://www.zoodipistoia.it/

COLLODI ,IL PARCO DI PINOCCHIO E LA CASA DELLE FARFALLE

http://www.pinocchio.it/

PARCO PREISTORICO  A PECCIOLI

http://www.parcopreistorico.it/it/


LA GROTTA DEL VENTO

http://www.grottadelvento.com/ITA/percorsi.aspx



MUSEO ARCHEOLOGICO E ZOOLOGICO DI CAPANNOLI

http://www.rmvaldera.it/scheda_museo.php?id=126





MUSEO DELLA PIAGGIO

http://www.rmvaldera.it/scheda_museo.php?id=142

CASTELLO DI LARI

http://www.castellodilari.it/


LA QUERCIA SECOLARE DELLE STREGHE 

La Quercia delle Streghe di San Martino in Colle, che ha 600 anni di vita, nota anche come Quercia di Pinocchio, da cui ha tratto spunto Carlo Collodi nello scrivere le avventure del burattino, è stata riconosciuta come albero monumentale. La decisione è stata presa dalla Consulta tecnica regionale per le Aree protette e la biodiversità della Regione Toscana in seguito alla richiesta del Comune di Capannori e del Wwf.






PADULE DI FUCECCHIO

http://www.paduledifucecchio.it/

MONSUMMANO TERME

http://www.grottagiustispa.com/

MONTECATINI TERME

http://www.montecatini.it/

VINCI

http://www.vinciturismo.it/ita/index.php

...e tanto, tanto altro a pochissima distanza dalle BACCANE...PIU' DI 100 MERAVIGLIOSI POSTI ....E CITTA' D'ARTE....PISTOIA, LUCCA, FIRENZE, PISA, ....

e se avete voglia di farvi un bel tuffo al mare.....beh a 68 km dalle BACCANE,....LA VERSILIA!


A PRESTO ANGELA & STAFF!